Monday, 13 February 2017

San Corrado di Fuori ...

Arrivando nella cittadina di Noto, solo pochi giorni fa, venivo attratto da una freccia che indicava la strada da prendere per San Corrado di Fuori …
Mosso non tanto da spirito religioso quanto piuttosto, o meglio esclusivamente, da una certa innata mia curiosità, iniziavo a pedalare lungo una salita lungo la quale, curva dopo curva, aumentavano a vista d’occhio i richiami al santo mio omonimo.
Statue, lapidi, cavalcavia, viadotti e insegne d’ogni tipo. Anche epigrafi che mi facevano capire come il nome “Corrado” fosse in effetti alquanto diffuso da queste parti.
Una volta giunto a portata di wifi cercavo su internet chi fosse mai stato questo misterioso Corrado.
Nato nel piacentino nel 1290 e a seguito di una lunga storia che non sto qui ora a raccontare concluse la propria esistenza proprio da queste parti in un eremo sperduto tra le montagne nel 1351.
Dunque siamo nel 1300 … da Piacenza alla Sicilia senza aerei, treni e autostrade !!











Seguendo le indicazioni e scendendo per una mulattiera scivolosissima, arrivavo finalmente all’eremo misterioso: un luogo incredibilmente lontano da tutto, immerso nel verde e nel silenzio più assoluto. Dico la verità … c’ho fatto un pensierino ... e un giorno chissà !!!